Ideona

Ideona

Come Coltivare la Lantana

Sono numerose le ragioni per cui scegliere di tenere in giardino una pianta di Lantana, un arbusto originario dell’America centro-meridionale che forma densi cespugli a foglia decidua molto decorativi. Il primo motivo per coltivarla sta nella bellezza dei suoi fiori, che fanno la loro comparsa in primavera e sbocciano in continuazione fino all’autunno. Si tratta di piccole infiorescenze a forma di trombetta riunite in corimbi semisferici. Bisogna sapere che in molte varietà questi graziosi fiorellini tendono a cambiare colore con il passare del tempo quindi – come si può ben vedere nell’immagine che vi proponiamo – potranno essere ad esempio gialli, arancioni e rossi insieme. Ma potremo avere anche fiori rosa, lilla o bianchi. In ogni caso un vero spettacolo!

Le foglie, ovali o lanceolate, possono essere di colore verde chiaro o scuro e creano un suggestivo contrasto con i fiori. Non tutti sanno poi che basta strofinarle per far sì che sprigionino un intenso aroma sgradito alle zanzare.

Le dimensioni della Lantana cambiano molto a seconda della varietà, perciò potremo avere piccole piantine dal portamento strisciante, piuttosto che piccoli arbusti di oltre un metro di altezza. La sua coltivazione in ogni caso non presenta grosse difficoltà anche per chi non ha il pollice verde. Si tratta di una pianta che può stare all’aperto in piena terra perché generalmente non soffre il freddo e in alcuni casi d’inverno mantiene la chioma. È importante proteggerla dal vento e garantirle una buona quantità di luce, altrimenti produrrà una fioritura piuttosto scarsa; possiamo tenerla anche in pieno sole, purché si evitino le ore più calde. In estate poi la Lantana può tollerare brevi periodi di siccità.

Quanto al terreno, è preferibile che sia ricco di sostanze organiche. Per tutto il periodo vegetativo, e in particolare in estate, è necessario annaffiare con regolarità ogniqualvolta la terra tende ad asciugare. Un paio di volte al mese si potrà inoltre aggiungere all’acqua del concime liquido per piante fiorite. Infine, a inizio primavera, sarà utile potare leggermente la pianta accorciando i rami più lunghi e disordinati.

 

Torna in alto